venerdì 17 maggio 2013

Far fiorire un sogno

Domenica è partita la raccolta fondi di Network Mamas.

Cristina, Marco e Matteo stanno mettendo in piedi un progetto destinato alle mamme.


Il concetto è molto semplice: le aziende non danno lavoro alle mamme, o comunque non le mettono in grado di lavorare, impedendo di quadrare la vita familiare con quella lavorativa? Ci pensano loro. E ci pensano le mamme a far vedere quanto valgono. Le mamme offrono consulenze relativamente alle proprie competenze e Network mamas le fa incontrare con i potenziali clienti.

Non è fantastico? In questa fase della mia vita mi riconosco tantissimo in questa situazione. Un lavoro ce l'ho, non so ancora per quanto, ma, contro tutte le considerazioni di buon senso, penso che nella vita bisogna ad un certo punto credere nei propri sogni e lottare per raggiungerli.

Si parla molto di conciliazione lavoro-famiglia, ma poi cosa si fa concretamente per andare verso questa direzione. Ci si lascia trascinare dal fiume del "tanto le cose sono sempre andate così"?

Cristina, Marco e Matteo ci credono e meritano fiducia. Con un contributo minimo di 25 euro (e via via crescendo) danno la possibilità di pre-acquistare i servizi dei quali si potrà usufruire una volta partito il progetto.

Di questi tempi, vista la situazione economica, manca il coraggio di buttarsi. Loro di coraggio ne hanno da vendere. Perché non aiutarli a realizzare non solo il loro sogno, ma quello di tante mamme, creando opportunità lavorative altrimenti difficili da incontrare?

Per ulteriori informazioni, leggete qui.

"Se non partiamo noi, adesso, rischiamo di rimanere fermi ad aspettare per sempre la spinta da parte di qualcun'altro. Costruiamo qualcosa di bello insieme. Partiamo."
Cristina, Marco e Matteo
P.S. Questo non è un post sponsorizzato, nasce dal desiderio di fare il tifo per chi crede ancora nei propri sogni.



17 commenti:

  1. Io faccio il tifo per te.

    (Lo sai che non prendo nessuno per il culetto, neanche se mi piacerebbe vederlo qui.
    E sai anche che sono una persona seria.
    E sai anche tante altre cose.
    No?)

    Forza cara Alice!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahaha. E' un nuovo gioco? Commento da una parte e rispondi da un'altra? So tante altre cose, ma a volte sembra impossibile.
      Tornando al post, grazie per il tifo, ma l'attenzione vuole essere per il progetto e per le opportunità che può dare a tante mamme. Passaparola.

      Elimina
    2. Ecco! Sono andata fuori tema! Mi capita spesso, ahime.

      Elimina
    3. E' tutta colpa dei cereali! ;)

      Elimina
    4. ahahah...sei uno spasso!

      Elimina
  2. mi sembra una bellissima idea! vado subito a vedere!

    RispondiElimina
  3. Diceva un grande"Follow that Dream" e credici fino alla fine...
    Iniziativa meritevole di tutto....
    Bacio....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già Nella, siamo ormai così rassegnati che non crediamo più nei sogni. Nei propri sogni, figuriamoci quelli degli altri. Grazie

      Elimina
  4. È un progetto veramente interessante e meritevole, sono stata un po' a spulciare sul sito...
    Diffondo la voce, e spero per il gruppo dei realizzatori, e soprattutto per la mamma che ha dovuto lasciare il lavoro quando ha avuto la bambina, che il progetto vada felicemente in porto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Asaka. Era proprio l'intento di questo post: diffondere la voce in modo da raggiungere molte persone, ognuno attraverso i propri contatti. Buona domenica.

      Elimina
  5. Grazie, sono cristina du Networkmamas... Vi sono grata x le belle parole... Salite a bordo e continuiamo a crederci... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Cristina. Ci vuole coraggio a fare quello che avete fatto voi e il minimo è darvi tutto il sostegno possibile.

      Elimina
  6. molto molto interessante questo progetto... certamente da seguire.
    un in bocca al lupo gigante a loro e l'augurio a me di trovare lo stesso oraggio, prima o poi... grazie Alice!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un in bocca al lupo grandissimo a loro e un'esortazione a chi è interessato di spendersi anche in prima persona. Osare alla lunga paga. Grazie a te Fioly.

      Elimina
  7. La prima volta che andai sul sito (nel post non ho trovato il link) diversi mesi fa mi accorsi che mancavano un sacco di informazioni su chi erano e cosa facevano concretamente. Ultimamente sono comparse molte info, ma credo siano stati penalizzati da quella 'poca chiarezza' iniziale che fa chiedere "Ma chi c'è dietro il progetto?"
    Ho guardato anche i pacchetti qualche settimana fa. In bocca al lupo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mathilda! Non so cosa dire. Mi ero iscritta alla newsletter e lì di informazioni ce n'erano abbastanza. Ricordo una mail in cui descrivevano la professionalità dei tre fondatori e mi era sembrato subito interessante. Io temo che ci sia paura, vuoi per la crisi, vuoi per i tempi in cui viviamo. Ma mi sembra una buona opportunità per le mamme e un'occasione per tentare di fare qualcosa e non lamentarsi soltanto. E il loro coraggio va premiato. Incrociamo le dita.

      Elimina