mercoledì 8 agosto 2012

Salto nel futuro

Immagine tratta dal web


Con questo post vi faccio fare un salto nel futuro.
Immaginatevi i vostri bambini che vi guardano e con quegli occhietti adorabili vi dicono: ti voglio bene mamma!


Ecco, adesso fate uno sforzo, immaginateli cresciuti, alti e dinoccolati. E potreste sentire dolci frasi come queste:






A.
Figlio (12enne): Stai meglio adesso con i capelli chiari, piuttosto che con i capelli scuri come avevi in questa foto (di parecchi anni prima n.d.r.)
Alice: Ma sai, non è quello, è che io sono come il vino, col passare degli anni miglioro...
F: Sì, mamma, continua a sognare.
A: .....?!?


B.
Partita di pallavolo alle Olimpiadi in TV. L'Italia sta perdendo.
F:  Eh, mamma, ci vorresti tu al loro posto...
A:   : D!
F: ....cinquant'anni di meno...
A: .....?!? (Grrrr!)
Antefatto: Da giovane, (molto meno di cinquant'anni fa), ho giocato a pallavolo, non ero un granché. Un mese fa, però, ho giocato una partita mamme vs. animatrici centro estivo (dai 35 ai 48 anni le mamme e dai 15 ai 20 le animatrici) e... abbiamo vinto noi.

I figli..... so' soddisfazioni, eh? ;)



15 commenti:

  1. oh no, temo la verita' dell'adolescenza...per ora la mia e' ancora nella fase "mamma bella, babbo buonissimo"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no, questa non è la verità dell'adolescenza. C'è un filo di verità, sì, ma di base c'è il gusto di prendere in giro (qualità ahimè diffusa in famiglia). La verità dell'adolescenza è quella di oggi pomeriggio. Mi stavo provando un copricostume e commentavo: "Non so... mi viene fuori la pancia... e mia figlia 15enne, candida, "Mamma, tu HAI la pancia!" Arghhhh!

      Elimina
    2. Hahahah! Ma non preoccuparti, poi si impara a difendersi, eh

      Elimina
  2. Risposte
    1. Goditi le gnome, va, che c'è tempo. E poi, buttiamola sul ridere... che è meglio! ;)

      Elimina
  3. Passiamo una vita (poco più di una decina d'anni) a insegnare loro a non raccontare bugie, ad essere un po'ironici e a saper sorridere di noi stessi ...poi non possiamo lamentarci! Poi intendiamoci: quelli 'più alti di noi' sono loro e, geometricamente, viene molto facile vedere ciò che non quadra quando la 'visione d'insieme' è da lassù...! Ma chi è stato a rimpinzarli di pappette vitaminiche e a forzarli a mangiar verdura? E il colpo di grazia: quale ominide di quell'età non prende una volgare accetta e, tagliando corto, non ranza dal suo vocabolario la parola 'diplomazia' volendo disboscare il mondo dal termine 'ipocrisia'? Ci vogliono molti più anni per modellare un qualcosa che abbia forme più arrotondate di quelle di un adolescente, spigoloso ruvido come una carta vetrata....! Un bacio. Pomella - http://cepocodaridere.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pomella come stai? Sopravvissuta al campeggio? Già, ci vuole un po' per arrotondare certi aspetti spigolosi. Intanto buttiamola sul ridere, va. Non ci resta altro da fare.

      Elimina
    2. sì, qualcuno titolava "non ci resta che piangere"... ma noi uscivamo dal cinema piegati in due dalle risate!

      Elimina
  4. Ah ah ah... del resto non dovremmo mai dimenticare come ci sentivamo noi da adolescenti nei confronti dei nostri genitori; la mamma ed il papà sono "vecchi" a prescindere! ;-)
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, però vuoi mettere? Ho letto da qualche parte che oggi siamo genitori in blue jeans, ascoltiamo più o meno la stessa musica dei nostri figli... eppure questo gap generazionale esiste lo stesso. L'unico rimedio è continuare a riderci sopra.
      Buon fine settimana a te.

      Elimina
  5. Sei proprio grande!!!
    MIo figlio ha due anni, e per il momento si limita a dirmi che sono BONA e che il mio seno è solo SUO.
    Me lo godo finchè posso....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Sì, sì, goditelo. E' nella fase adorante. E poi un BONA non si rifiuta mai! ahahah
      P.S. Bentornata e spero di averti regalato un sorriso.

      Elimina
  6. Io parlo ancora da figlia e posso garantirti che dopo questa fase ironica vi è una fase in cui i figli si adoperano a fare un corso di aggiornamento ai proprio genitori... prendendo molto serimente questa cosa...
    Ma per adesso, come ben dici, meglio riderci su...
    Un abbraccio e un saluto ai tuoi simpatici fanciullini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e sì tanto, ma tanto simpatici! ;) Grrr

      Elimina